Eremo di santa Caterina e Orto Botanico dei Semplici

A RIO ELBA (11 km), in direzione di Nisporto.

Si parcheggia l’auto in un piccolo spiazzo lungo la strada (vedi la bacheca del Parco Nazionale), si percorre un breve viottolo sterrato, ombreggiato da un filare di cipressi, lato mare, e da un’odorosa e colorata macchia mediterranea, lato Monte Serra.

Al termine della stradina l’Eremo di Santa Caterina con un grande prato e una bella vista.

La chiesina risale al 1500 e secondo la tradizione Santa Caterina bellissima e di bianco-vestita, sarebbe apparsa in un pomeriggio di primavera a un pastorello Riese chiedendo di festeggiare questa visione ogni Lunedì di Pasqua. Festa paesana della “Sportella” dolce tipico Riese.

Oggi l’Eremo di Santa Caterina ospita mostre d’arte e fotografia e concerti dallo scenario emozionante. Accanto all’Eremo si trova l’Orto Botanico dei Semplici, dove scoprire il ricchissimo patrimonio naturale dell’Isola, grazie alla presenza catalogata di piante spontanee, rare o endemiche; interessanti anche le specie da frutto coltivate.

Diviso in dieci horti separati da pietre di tufo, ospita piante della macchia mediterranea come mirto e lentisco, specie di viti come l’Aleatico e una ricca varietà di alberi da frutto. Ma non solo!

Roberto Ballini, il curatore dell’Orto dei Semplici Elbano, è apicoltore e potrà mostrarvi le sue api e come fa a star loro vicino senza alcuna protezione! Quando lo incontrate, chiedetegli anche della tappa che ha vinto del Giro d’Italia!

INGRESSO GRATUITO In caso di pioggia l’orto è chiuso.

Aprile – giugno (da giovedì a domenica) 11.00-18.00 luglio – settembre (escluso il lunedì)      15.00-20.00